Visita il mio nuovo sito: www.lucadellicarri.com

Luca Delli Carri




Il grande Ruesch (2007)

Il grande Ruesch Il grande Ruesch è un testo di appena sessantotto pagine, ma vi sono molto legato. Di fatto è la prima biografia dedicata a questo romanziere che seppe vivere all’altezza delle sue opere. È però anche altro. L’incontro con una persona prossima alla fine – una fine di cui egli era perfettamente conscio. L’omaggio a un grande personaggio, scrittore, attivista, che per il suo coraggio è stato vilipeso, accusato, e ancor più vigliaccamente emarginato. Ha in sé, questo libro, il dono delle ultime parole di Hans Ruesch. Essere riuscito a pubblicarlo in tempo, per quanto in coda al suo fantastico romanzo, è stata per me una gioia di quelle che rimangono: il suo sorriso, così stanco, il giorno che glielo portai, non lo scorderò più.
LDC


Una storia d’amore e di velocità sullo sfondo delle corse automobilistiche degli anni Trenta. Uno stupendo romanzo che a settant’anni dalla sua apparizione emoziona ancora per la carica umana dei protagonisti: i corridori dei Grand Prix, i primi eroi del pianeta meccanico. Ma Il Numero Uno è anche il racconto di un uomo che per essere se stesso accetta di pagare il prezzo più alto. E annuncia, in quanto opera prima, il talento di uno scrittore meraviglioso che con le sue storie di confine ha fatto sognare milioni di lettori.

Il Numero Uno è uno dei migliori romanzi mai scritti sulle corse. Il suo segreto è l’autore, Hans Ruesch, che prima di diventare un famoso scrittore è stato pilota e ha battuto l’asfalto degli autodromi degli anni Trenta, sfidando giganti dell’automobilismo quali Caracciola, Nuvolari, Seaman, Rosemeyer e Varzi. Ruesch racconta la storia di Erwin Lester, un corridore vittima di se stesso, del suo essere più pilota di tutti, più campione dei suoi avversari. È la vicenda di un uomo che vince sulle piste ma perde nella vita, e che non riesce ad amare e a rendere felice la sua donna. Sempre primo al traguardo, lui diventa un uomo senza sogni e lei si innamora del suo giovane compagno di squadra. Il finale è a sorpresa e tutt’altro che buonista. Senza belletto e moralismi, la storia raccontata da Ruesch rimane quella di un uomo e di una donna che si innamorano per le loro diversità e che, sempre per queste, devono lasciarsi. Ecco perché Il Numero Uno è un libro attuale nella sua verità e nei suoi temi, più che emblematici della vita di oggi.

Fucina, 240 pagine, 32 tavole fuori testo, 16 euro.

Acquista il libro

----

«Luca Delli Carri mi ha commosso con le sue pennellate su questo autore».
Enrico Benzing, Il giornale